A proposito di Futuro

La sottrazione del cambiamento

La sottrazione del cambiamento

Oggi il cambiamento non è più un concetto accessorio, facoltativo, ma un bisogno primario. E uno dei cambiamenti più importanti riguarda la sostenibilità del nostro stile di vita.

500 volte 500

500 volte 500

Oggi il concetto di nuovo non è mai stato così vecchio. La novità, nell’accezione contemporanea, si riduce ad essere una ripetizione sempre più dopata del passato. Ma per quanto ancora potremo ripetere il passato? Il rischio è che la tecnica diventi il nuovo contenuto.

Cent’anni di crisalide

Cent’anni di crisalide

Una crisi non è un ostacolo, qualcosa di negativo, ma bensì qualcosa di positivo, un’opportunità per cambiare le logiche che in passato hanno creato i problemi che ora stiamo vivendo. Molti dei progressi che hanno reso il mondo di oggi un mondo migliore sono nati da una crisi. Mentre, paradossalmente, molti dei fattori che hanno reso il mondo di oggi un mondo peggiore derivano da storie di successo.

L’Italia in fumo.

L’Italia in fumo.

L’Italia è il paese al mondo dove si consuma più cannabis e l’ultimo al mondo per tasso d’imprenditorialità. Il trentennio glorioso è finito da un pezzo e l’Italia sta perdendo sempre più competitività. Oggi per ricreare il tessuto di PMI alla base dell’economia del nostro Paese è necessario tornare a investire in ricerca e sviluppo.

Nichilismo a Baarìa

Nichilismo a Baarìa

Il più inquietante fra tutti gli ospiti non è il niente che sta fuori di noi ma quello che sta dentro di noi. Oggi è necessario abbandonare la nostalgia di un futuro che non abbiamo vissuto per fare nostra la fatica di immaginare un futuro che sia espressione di ciò che vogliamo realmente e non di ciò che abbiamo creduto di volere.

Futuro a credito

Futuro a credito

Quello che oggi andrebbe messo in discussione è il paradigma stesso del debito fondato sul godere oggi di un qualcosa che si pagherà in futuro. Il credito, o il debito trasforma il futuro in qualcosa di drogato, qualcosa che da’ dipendenza. Il futuro non si costruisce sugli interessi bancari. Al posto di continuare ad accumulare presente a debito bisognerebbe creare un sistema che permette di accumulare futuro a credito.